domenica 6 marzo 2016

Come cambiare sé stessi

Arrivare alla consapevolezza di dover fare un cambiamento ha varie tappe. È importante anche il cambiamento fisico e l'atteggiamento che trasmettiamo



Cari Creatori Consapevoli,
molti di voi, come il sottoscritto, stanno intraprendendo un cambiamento. Alcuni cambiamenti sono repentini e dobbiamo trovare tutto il coraggio per affrontarli ed altri sono molto più profondi, che dipendono da noi e che richiedono impegno.
È molto importante cambiare il proprio modo di pensare, perché come già detto è un modo per cambiare la propria vita però è importantissimo anche cambiare il vostro atteggiamento fisico.


Infatti noi siamo esseri che comunicano anche con il corpo e quello che pensiamo si manifesta nel nostro corpo. Il linguaggio del corpo in questo aspetto è molto importante perché la nostra postura, il nostro camminare e il nostro atteggiamento sono pura comunicazione. Le persone che parlano con noi se hanno questa sensibilità possono capire il nostro stato d'animo solo analizzando la postura del nostro corpo.

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: L'Arte di Comunicare

Il più delle volte il nostro corpo diventa lo specchio dei nostri pensieri e questi pensieri, sopratutto se radicati da anni, infettano la nostra postura. Per "postura" intendo il nostro punto zero, cioè la posizione del nostro corpo in una situazione tranquilla e rilassata.

Cambiare sé stessi patendo dal proprio corpo


La mente e il corpo sono correlati e connessi molto di più di quanto si possa immaginare. È possibile, infatti, con la mente influenzare il corpo ma anche viceversa. È come il classico cane che si morde la coda e quello che ci interessa a noi è la parte in cui il corpo influenza la mente, cambiandole l'orientamento da sicuro a insicuro, da negativo a positivo.
Bisogna solo prestare attenzione a sé stessi e al proprio corpo e alle sensazioni che proviamo nell'esatto momento della nostra auto-analisi.
Analizziamo la nostra postura: le spalle sono chiuse? Le braccia le abbiamo abitualmente incrociate? Camminando per la strada tendiamo ad avere lo sguardo rivolto verso il basso, guardando il marciapiede?

Io mi sono accorto che in alcuni momenti della mia vita abbastanza difficili avevo una postura chiusa e insicura, tutto questo perché continuavo a pensare a ciò che mi affliggeva, alle preoccupazioni e alle mie insicurezze. Mi flagellavo di dubbi che non avevano nessuna importanza al final dei conti e tutto questo si rifletteva sul mio corpo. Ecco alcune regole per cambiare la vostra postura:

  • Schiena dritta e spalle aperte: evitate di piegare la schiena e le spalle chiuse, sono sintomo di insicurezza, indecisione e chiusura, appunto. Quando vi accorgete che siete in questa posizione, prendete un bel respiro e... Schiena dritta! Spalle aperte e rilassate! Affrontate la vita di petto, con energia positiva.
  • Tenere le braccia sempre "sciolte": incrociare le braccia è un segno di noia, chiusura e di protezione da quello che vien verso l'esterno. Infatti se si prova freddo instintivamente si incrociano le braccia, per riscaldarsi. Ho notato che molte persone incrociano le braccia e quando gli domandavo "Perché hai le braccia incrociate?" molti mi rispondono "Sono comodo/a così!" oppure "Non so dove mettere le braccia". Io non ci credo! Comunicano qualcosa a meno che non ci siano 4 gradi e all'aperto. Infatti con la frase "non so come mettere le braccia", secondo me, è perché non sanno, ovvero la loro insicurezza li spingere a chiudersi perché non sanno dove o come mettere le braccia. Una persona sicura sa sempre dove mettere le braccia, le mani  e le gambe a meno che non vi stia rimproverando. Se notate questo atteggiamento su di voi slegate le braccia e lasciatele cadere rilassate sul vostro corpo e comunicate con le mani... senza esagerare. Le braccia incrociate, come le gambe accavallate (peggio ancora le gambe accavallate e con le caviglie incrociate, tipico di alcune donne) chiudono anche la energia del nostro corpo, così facendo non ci apriamo al mondo precludendoci tante opportunità. sopratutto sociali.
  • Camminare per strada con sguardo basso e schiena curva: metti dritta quella schiena! Apri le spalle! Guarda di fronte a te puoi schivare le cacche con molto più anticipo, ma sopratutto guarda il mondo intorno. Il tuo paesello o la tua città, le vie, i monumenti, la vita di tutti i giorni. Sii partecipe di tutto quello che osservi e forse scoprirai qualcosa di nuovo. Camminate sicuri come se il mondo fosse vostro, come se nessuno vi possa fermare. Avete paura di apparire sbruffoni e pieni di voi stessi? Ecchissenefrega! Sentitevi bene, sentitevi felici sentitevi VIVI! Magari ascoltate la vostra musica preferita così sarete più carichi. Vedrete che la giornata prenderà un'altra piega.
Posso assicurarvi che se ogni volta che ci accorgiamo di essere chiusi a causa delle nostre preoccupazioni lo sforzarci a cambiare la nostra "postura" nei confronti dei nostri pensieri fa cambiare il loro orientamento. Sono cambiato tanto e dal ragazzo insicuro con obiettivi sparsi sono diventato il ragazzo sicuro di raggiungere ed avere ciò che vuole. Questo cambiamento ve lo assicuro trasformerà le vostra vita sociale, conoscerete gente interessante, vivrete momenti straordinari e imparerete cose sempre nuove ed il cambiamento inizia a diventare evoluzione.

Buona vita!
Andros
- - - 
Per saperne di più: Vivi la vita con ottimismo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+