martedì 20 novembre 2012

Pensieri positivi - parte 2

Buona vita cari lettori,
c'è stato un periodo non troppo buono (a dire il vero è da un po' che il periodo non è dei più rosei) ma tutto sommato una piccola luce si riesce a scorgere in fondo al tunnel. E' ancora una luce molto fievole ma questo non mi turba e non mi preoccupa.
Nello studio di questa disciplina ho capito una cosa: i pensieri positivi sono importanti!
Non bisogna mai scoraggiarsi e vedere il tutto con un'altra prospettiva.


Posso darvi qualche suggerimento, giusto per farvi capire come convogliare i vostri pensieri:

  1. Pensare a quello che desiderate con una accezione positiva: questo concetto lo abbiamo già espresso nel primo post sui pensieri positivi. Dovete desiderare quello che volete "positivamente" cioè "voglio diventare ricco" e non "non voglio diventare povero". Abbiamo letto sui vari testi di rifermento che la Legge d'attrazione risponde a quello che pensiamo fortemente e coerentemente con i nostri sentimenti. Quindi se siamo un po' giù e iniziamo a pensare "non voglio diventare povero" e continuiamo ad avere un sentimento "negativo" la Legge dell'attrazione "accontenterà" il nostro desiderio e ci regalerà solo cose che ci renderanno poveri. Al contrario se pensiamo "voglio diventare ricco" e ne siamo convinti e alimentiamo questo con sentimenti "positivi" la Legge ci regalerà sicuramente qualcosa che ci darà ricchezza.
  2. Dobbiamo alimentare i sentimenti positivi. La vita è molto difficile e i momenti negativi non sembrano mai finire a volte. Ma se siamo positivi, siamo felici di quello che siamo e di quello che facciamo sarà più facile ottenere quello che desideriamo. Ricordate "i pensieri diventano cose". Senza contare che la nostra qualità di vita sarà comunque migliore. Se perseveriamo con la negatività nella nostra vita vivremo costantemente in uno stato di insoddisfazione e di infelicità. Conseguenza: attrarremo infelicità.
  3. Dobbiamo agire. Non dobbiamo pensare che se desideriamo fortemente una cosa la Legge ce lo darà. Di base funziona così ma se facciamo qualcosa per far sì che questo accada il prima possibile la Legge ci premierà in poco tempo e noi comunque vivremo in uno stato di soddisfazione che ci darà il "la" per generare sentimenti positivi che alimenteranno i nostri pensieri e di conseguenza i nostri desideri. 

Come potete notare dall'ultimo punto il tutto funziona come un "effetto a catena". Tutti dipende da come  pensiamo, cosa pensiamo e da che stato d'animo abbiamo.

Un piccolo esempio: in questi anni ho preso qualche chilo e questa situazione non la vivevo per niente bene. Mi sentivo insicuro, mi rimpinzavo per consolarmi, non mi piacevo. Ma durante la primavera del 2012 mi sono detto che questa cosa dovevo affrontarla, quindi ho pensato "devo dimagrire, questo natale (n.d.a. Natale 2012) sarò più magro" e ho iniziato a fare un po' di movimento. Purtroppo la mia costanza è incostante. :-) Ma il mio desiderio era così forte che ho attratto un lavoro per niente sedentario. Ad oggi sono dimagrito una decina di chili. Per contro ho attratto un lavoro che non avrei voluto fare, le varie vicissitudini della vita mi hanno costretto a fare quel lavoro, ma il lato positivo è che sono dimagrito. Nessuna dieta, nessun allenamento (sono andato a correre ogni tanto ma non credo che questo mi abbia aiutato a perdere tutto quel peso) solo un costante e convinto pensiero. La Legge dell'attrazione mi ha dato quello che volevo anche se non come avrei voluto.
Per dovere di cronaca: ho conosciuto la legge dell'attrazione solo questa estate (Agosto 2012) quindi l'ho applicata senza che la conoscessi. Non ha funzionato su tutto ma sul dimagrimento direi proprio di sì.

ATTENZIONE: sto solo condividendo la mia esperienza quindi i vostri risultati posso differire. Magari qualcuno di voi è più costante di me e riesce a dimagrire solo correndo, oppure solo facendo una dieta. La cosa importante è agire (sempre desiderando quello che vogliamo).

Alla prossima.

Andros.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+